Loading...
Skip to Content
biografia

Carlo Fenizi è regista e sceneggiatore. Nasce a Foggia nel 1985. A Roma consegue la laurea triennale in Letteratura, Musica e Spettacolo, e la laurea specialistica in Letteratura e Lingua, Studi Italiani ed Europei, con lode, presso la facoltà di Lettere e Filosofia dell'Università di Roma La Sapienza. A Firenze studia regia alla scuola di cinema Immagina. A Cuba si specializza in direzione degli attori e nelle tecniche di messa in scena presso la EICTV (Escuela Internacional De Cine y Televisión). Consegue una seconda laurea magistrale in Interpretazione e Traduzione in lingua spagnola presso l'Università degli Studi Internazionali di Roma (UNINT). Nel 2008, in Spagna, scrive e dirige il primo mediometraggio La luce dell'ombra, un noir sperimentale dal taglio grottesco coprodotto tra Italia e Spagna. Nel 2011 scrive e dirige Effetto Paradosso, un lungometraggio con Julieta Marocco e Cloris Brosca, prodotto e distribuito da Cpm Film e promosso dal Circuito D'autore di Apulia Film Commission. Nel 2013 è il regista del film Quando si muore...una commedia con Giacomo Rizzo, Francesco Paolantoni e Maurizio Mattioli, per il mercato televisivo estero. Viene premiato a Milano al 5th International Social Commitment Award 2013 nella sezione giovani talenti. Nell'ambito dei cortometraggi, ha scritto e diretto nel 2015 Umbra, vincitore come miglior film fantastico al White Whale Narrative Festival 2017 (Usa) e di altri premi. Ha diretto e ideato videoclip musicali per cantautori italiani, tra questi, il video di Non voglio andare via, brano postumo e inedito di Giuni Russo, con la partecipazione di Maria Grazia Cucinotta, premiato al Roma Videoclip 2017. Nel 2019 scrive e dirige Istmo, un film con Michele Venitucci e con la partecipazione straordinaria di Antonia San Juan. Il film, prodotto da Tejo, società di produzione che costituirà nel 2018 insieme al suo storico gruppo di lavoro, vince nel 2020 il premio della giuria giovani al Social World Film Festival. Mantiene parallelamente attività di docenza delle materie audiovisive, linguistiche e storicoletterarie. Da sempre incuriosito dal funzionamento delle lingue, si è formato nella didattica dell'italiano per stranieri e ha parallelamente studiato e approfondito le sue grandi passioni: la lingua e la linguistica spagnola, le loro applicazioni didattiche e la letteratura ispanoamericana.